Categoria

A. Lange & Sohne

A. Lange & Sohne

Nel 1845, per migliorare le condizioni di vita della popolazione locale, Ferdinand Adolph Lange, esperto orologiaio che aveva sposato la figlia del suo primo maestro, orologiaio di corte di Dresda, viene invitato a Glashutte, un piccolo centro, sui Monti Metalliferi, per aprirvi l’attività orologiera. Dopo un primo aatelier con 15 aapprendisti, sorgono altri laboratori e prende avvio quella che diventerà nella seconda metà dell’800 la grande orologeria tedesca di Glashutte. Si sviluppano orologi di pregio, ma anche attrezzi per migliorare la precisione dei componenti. Risale al 1868 la ragione sociale di A. Lange & Sohne, e al padre si affianca il figlio Richard, nel 1873 l’impresa impiega 60 addetti e la sua fama è in continua crescita. Lange muore nel 1875 e la cittadine di Glashutte, di cui per 18 anni fu sindaco, gli erige un monumento. La sua opera perpetuata dai figli ottiene riconoscimenti internazionali. Nel 1895, per il neonato reparto di cronometri, viene installato un collegamento con l’Osservatorio astronomico di Berlino; già nel 1879 un brevetto imperiale aveva riconosciuto la precisione del Cronometro da marina. Nel 1902 Emil, fratello di Richard, viene invitato a far parte della Giuria internazionale dell’esposizione mondiale di Parigi; un prezioso Tasca con brillanti e smalti è acquistato e donato dall’ Imperatore Guglielmo II al Sultano Turco; un grande Complication da tasca in oro con calendario perpetuo, ripetizione a minuti , secondi saltanti e contaminuti è venduto nel 1908 per 4.930 Marchi d’oro, il valore di due case di allora. L’importanza della produzione è tale che si scava nella roccia un tunnel di 400 metri per avere l’energia idrica necessaria a tutte le lavorazioni. Tutto finisce con la fine della Seconda guerra mondiale, con la nazionalizzazione delle fabbriche nel territorio della DDr. La storia moderna ricomincia dopo la caduta del muro di Berlino e con la riunificazione della Germania anche il nome A. Lange & Sohne, che la DDR aveva cancellato come azienda autonome, riprende a vivere. Walter Lange, rappresentatne della quarta generazione della famiglia, può tornare alla professione di orologiaio e scrivere nuovamente su quadranti il nome di famiglia.

Nessun prodotto combacia con la tua selezione.