Categoria

Eberhard & Co.

Eberhard & Co.

La storia di Eberhard & Co. inizia a St. Imier, dove George Emile Eberhard era nato e aveva lavorato come apprendista. Nel 1887, trasferitori a La Chaux-de-Fonds, fonda la sua manifattura e in meno di 20 anni – duranti i quali alle notevoli capacità tecnica affianca una caparbia volontà di farle conoscesre portandole personalmente in giro per l’Erupa – inaugura una grandiosa sede in Rue Robert, dove i figlie i nipoti perpetuano la tradizione con orologi di grande qualità. Il primo cronografo da polso Eberhard è del 1919; negli anni 20-30 compaiono i cronografi monopulsante con cassa a cerniera (negli anni ’30 la Regia Marina Italiana li sceglie per i suoi ufficiali). Nel ’35 compaiono i primo modelli a due pulsanti mentre il contaore verrà introdotto più tardi (1938). A partire dal ’39, anno in cui viene realizzato un rattrappante da 15″ con ruota a colonne, battezzato a buon diritto Extra-Fort, viene introdotta la produzione in serie. Impiegando il brevetto Dubey-Schaldenbrand del ’42, Eberhard realizza un rattrappante, l’Index Mobile, in cui la seconda lancetta continua a marciare per circa un minuto. Il sistema sufficiente per rilevazioni di due tempi in rapida successione consente un risparmio nei costi di produzione, evitando l’oneroso meccanismo con ruota a colonne. Durante il Secondo conflitto mondiale gli Eberhard, per la loro affidabilità e precisione, sono un valido strumento al poslo dei militari. La prima collezione per signora rsale al ’46, come pure il datario a lancetta e il day-date digitale. Nuovi traguard, come l’adozione del sitema di messa a punto rapida della data (1955), caratterizzeranni gli anno ’50.

Nessun prodotto combacia con la tua selezione.